Correre nel verde DIETE - Correre nel verde direttore responsabile Giorgio Gandini


 

 

Correre nel verde

[Diete]
[Cos'è la Dieta]
[Cronodieta]
[Dieta a Punti]
[Dieta a Zona]
[Dieta Atkins]
[Dieta Ayurvedica]
[Dieta Dissociata]
[Dieta Ducan]
[Dieta Hollywood]
[Dieta Macrobiotica]
[Dieta Mediterranea]
[Dieta Montignac]
[Dieta per il Cuore]
[Dieta Massa Muscolare]
[Dieta di Plank]
[Dieta Scarsdale]
[Dieta Vegetariana]
[Dieta alla Frutta]
[Dieta del Fantino]
[Peso Forma]

www.cittadelsole.it

DIETA SCARSDALE

La dieta Scarsdale è stata creata dal cardiologo americano Herman Tarnower. Si tratta di un regime alimentare ipocalorico che privilegia alcuni macronutrienti, soprattutto le proteine, ed impone una drastica riduzione dei carboidrati.

La dieta è indicata per un periodo ristretto di tempo, solitamente due settimane, e permette di perdere circa ½ kg di peso al giorno, assicurando un introito calorico che varia da 850 a 1000 Kcal ed un senso di sazietà grazie all’alta percentuale di proteine.

La versione originale prevede un Piano giornaliero con i cibi da assumere; i cibi ammessi non sono soggetti a riduzioni quantitative, perciò è possibile consumarne a volontà. I macronutrienti sono ripartiti giornalmente a favore delle proteine (43%), mentre i carboidrati sono ammessi nella misura del 34,5%, i grassi del 22,5%.

 

Il Piano prevede tre pasti al giorno, ossia colazione, pranzo e cena. Sono banditi gli alcolici, i condimenti grassi, gli amidi, i dolci, etc; sono previsti invece estratti d’erbe, dolcificanti, caffè, tè e due litri di acqua al giorno.

La dieta propone due fasi di dimagrimento: la prima dura due settimane, la seconda ha durata variabile secondo le esigenze. L’esercizio fisico non è consigliato durante la prima fase.

La dieta di mantenimento non è prevista dalla dieta Scarsdale, ma è fornita dal Dottor Tarnower in un apposito metodo per mantenere il peso forma.

La colazione è invariata ogni giorno: pompelmo, oppure frutta di stagione o succo di frutta, una fetta di pane integrale, caffè oppure tè.

A pranzo è possibile alternare le carni magre (manzo magro, pollo tacchino, etc.) con il pesce oppure le uova o i formaggi magri; le verdure possono essere consumate senza limitazioni, purché condite solo con limone o aceto. È possibile sostituire questi alimenti con un’abbondante macedonia di frutta fresca. Si possono inoltre consumare tè o caffè senza zucchero.

A cena sono consigliati pesce o crostacei, frutta, verdure condite solo con aceto o limone, una fetta di pane, uova o latticini magri, carni magre, thé o caffé. L’apporto nutritivo principale deve essere fornito solo da una fonte proteica, mentre i glucidi sono forniti principalmente da verdure e frutta. Per la cottura non sono ammessi grassi aggiunti. I lipidi sono così assunti da quelli contenuti negli alimenti proteici.

Per altre informazioni sulla dieta Scarsdale e sul metodo di mantenimento si rimanda ai seguenti libri: “La dieta Scarsdale” (di Tarnower Herman e Sinclair Baker Samm) e “la dieta Scarsdale e il metodo Tarnower per mantenere il peso-forma tutta la vita” (degli stessi autori).

NOTA BENE:

Tutte le diete debbono essere assegnate da un medico specialista che individua a livello personale quantità, elementi e tempistica dei pasti dopo aver sottoposto la persona a rigorosi accertamenti sanitari.

Diete Cos'è la Dieta Cronodieta Dieta a Punti Dieta a Zona Dieta Atkins Dieta Ayurvedica Dieta Dissociata Dieta Ducan Dieta Hollywood Dieta Macrobiotica Dieta Mediterranea Dieta Montignac Dieta per il Cuore Dieta Massa Muscolare Dieta di Plank Dieta Scarsdale Dieta Vegetariana Dieta alla Frutta Dieta del Fantino Peso Forma